Industria Vicentina
IVApp
07/17/2018

MF Fashion Veneto Awards: brillano le aziende vicentine del settore fashion e luxury

Alla prima edizione sono state premiate Chrysos, Diesel, D'Orica, Fope, Legor, Pesavento e Xacus.



In occasione della prima edizione dei MF Fashion Veneto Awards, organizzati da Class editori e il quotidiano MFF, ben sette degli undici riconoscimenti previsti sono andati a imprese del territorio vicentino che fanno parte di Confindustria Vicenza.

Il premio, creato per dare risalto alle eccellenze venete nel settore della moda e del lusso, ha l'obiettivo di valorizzare in particolare le aziende che sanno creare valore per il territorio - anche attraverso l'occupazione - portando nel mondo intero gli elementi distintivi del Made in Italy della regione.

La serata di gala che si è svolta sull'Isola di San Servolo a Venezia, presentata da Jo Squillo di Class Tv Moda e Angelo Sajeva, presidente di Class Pubblicità e consigliere delegato di Class Editori, ha visto tra le imprese protagoniste: Chrysos, Diesel, D'Orica, Fope, Legor, Pesavento e Xacus.

A Renzo Rosso, patron di Diesel e presidente del Gruppo OTB, è andato il riconoscimento di manager dell'anno, mentre Paolo Xoccato di Xacus ha ritirato il premio Smart up, assegnato alle soluzioni innovative, che è andato anche a Alberto Bresci di Hydrogen e Gianluigi Baracco di Henderson.

A ricevere il riconoscimento nella categoria dedicata all’imprenditoria femminile è stata Giulia Cazzola, Marketing Manager di FOPE, fondata nel 1929 e nel tempo è cresciuta fino a diventare una SpA quotata in Borsa nel comparto AIM.

A Pesavento è andato il premio Mecenatismo per il sostegno al Teatro Comunale di Vicenza e alla Fondazione San Bortolo legata all’Ospedale di Vicenza. “È un onore ricevere questo riconoscimento ed essere insieme ad aziende che sono eccellenze del nostro territorio”, ha dichiarato Chiara Carli, titolare e responsabile creativa del marchio.

Sono stati premiati per l'impegno nello sviluppo del territorio Giampietro Zonta di D’Orica, Stefano Bernardi di Chrysos e Carmen Poliero di Legor Group, insieme anche a Enzo Fusco di Fgf industry che ha portato al successo Blauer.

Tra gli altri premiati erano presenti grandi nomi del tessile, della conceria, delle calzature e degli occhiali, tutti marchi contraddistinti da un forte legame con il territorio di origine e da una tradizionale spinta verso l’innovazione.



(Foto credits: MFF)




© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    Incontro con Paolo Scaroni, PMI Day 2018: nona giornata nazionale delle piccole e medie imprese, Focus Agevolazioni Finanziarie

    Confindustria FM

Imprese