Industria Vicentina
10/15/2019

Nasce "Ripple": un’opera-sfida per il nuovo polo d’eccellenza dell’Area Margraf di Gambellara

L'edificio sarà realizzato con le più avanzate tecniche di lavorazione del marmo. Oltre all'area dedicata alla ristorazione ospiterà un lounge garden e un business center.



Margraf conferma di guardare oltre le sfide e, ad un anno dalla realizzazione di Arcolitico - l’imponente ed iconico arco monumentale in marmo, di oltre 14 metri di altezza, nella sua sede logistica a Gambellara - rinnova la collaborazione con il designer Raffaello Galiotto per la realizzazione di una seconda opera sfida denominata Ripple.

Ripple è un imponente propileo lapideo caratterizzato da una forte tridimensionalità, di 600 metri quadrati, in marmo Fior di Pesco Carnico, che impreziosisce la parete del nuovo polo di ristorazione dell’Area Margraf.

Un’opera innovativa che va a muovere, increspandola, la bidimensionalità della superficie litica architettonica tipica del modernismo e del minimalismo. Le pieghe che irrompono sulla superficie danno vita a infinite e morbide variazioni tonali, raccolte e riflesse dal marmo modellato minuziosamente da macchine automatiche computerizzate.

Ripple si propone come una sorta di manifesto rilanciando la tridimensionalità litica in architettura attraverso un’innovativa metodologia di taglio a filo sagomatore. Un processo separativo che, a differenza della tradizionale lavorazione per asportazione a frantumazione della materia in eccesso, divide chirurgicamente il blocco di marmo in parti, che poi si ricompongono in continuità dando vita a una nuova forma, modellata, sinuosa.

La complessa attività progettuale prodotta con l’ausilio di software parametrici consente l’ottimizzazione della materia, dei tagli e dei tempi di lavorazione, producendo sequenzialmente tutti gli elementi litici necessari, come i petali di un bocciolo di rosa che si sfogliano uno ad uno pronti per la ricomposizione a rivestimento della parete architettonica.

Fortemente voluto da Silvio Xompero, Presidente Margraf, e gestito da Hospes, Gruppo Elior, leader internazionale della ristorazione professionale, il nuovo polo della ristorazione sarò un luogo di assoluta eccellenza, dove verranno proposti solo prodotti delle migliori aziende locali e comprenderà: un ristorante gourmet, una brasserie, aperta tutto il giorno, dalla colazione all’aperitivo, con uno spazio appositamente dedicato al healthy food e al bio, e un ristorante self service.

A completare la struttura, un lounge garden esterno e, al primo piano, un business center di design, dotato di tutti i migliori servizi e di sale riunioni di varie metrature, attrezzate con le migliori tecnologie. L’Area Margraf diventa così una vera e propria “città” dell’eccellenza del “made in Italy”, in una posizione strategica, lungo l’autostrada A4, tra Milano, Venezia, all’uscita del casello di Montebello.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    PMI Day 2019: il reportage dall'evento, Gianni Albertinoli (AD di Viatec) è il nuovo presidente del Raggruppamento Est Vicentino, "Esportare la Dolce Vita": presentata a Vicenza l'edizione 2019 del Rapporto

    Confindustria FM

Imprese