Industria Vicentina
12/11/2019

Ialc celebra 50 anni di attività, il fondatore Carlo Orso: “Realizziamo progetti con l’obiettivo di lasciare un segno nel tempo”

Ricerca, innovazione e partecipazione i tre fattori chiave per la continua crescita dell’azienda.



La storia di Ialc ha avuto inizio nel 1969 quando Carlo Orso (nella foto), appena ventenne, intuendo e credendo nella propria iniziativa cominciò a produrre serramenti in acciaio invece che in legno.

Oggi Orso continua a guidare l'azienda, con il sostegno fondamentale della moglie Licia, e può celebrare con orgoglio - insieme ai suoi 70 anni - i primi 50 anni di Ialc.


Il team Ialc, con al centro il Cav. Orso, in occasione della celebrazione dei 50 anni di attività


Al centro del nostro lavoro ci sono sempre stati, e continuano ad esserci, tre elementi fondamentali: l’amore per il mondo della progettazione e delle costruzioni, la volontà di escogitare soluzioni innovative che uniscano al valore estetico anche quello tecnologico, e l’attenzione a favorire la partecipazione e la condivisione tra tutti i collaboratori” afferma il Cav. Carlo Orso.

Sono queste le fondamenta su cui poggiano gli innumerevoli progetti realizzati fino ad oggi, tra cui spicca ad esempio l’intervento nel complesso di City Life a Milano: è stata infatti modellata da Ialc la facciata del Podium Hadid, 32.000 metri quadri di vetro e acciaio, il più grande distretto urbano dedicato allo shopping in Italia, immerso in un parco e inserito nella grande architettura contemporanea delle Tre Torri firmate dalla stessa Zaha Hadid, da Arata Isozaki e da Daniel Li-beskind.

Molto del nostro lavoro è fatto da un’incessante attività di ricerca. Proponiamo soluzioni particolari, personalizzate, lavoriamo a stretto contatto con architetti e progettisti nell’intento di mettere a loro disposizione le migliori soluzioni tecniche. Il nostro obiettivo è dare concretezza alle idee, trasformare le idee in costruzioni che lasceranno un segno nel tempo” conclude Orso.

Proprio seguendo questo spirito è arrivata oggi a proporre soluzioni sempre più elaborate per gli infissi e le facciate, realizzando elementi che integrano diversi materiali – acciaio, alluminio, legno e vetro – in composizioni capaci di adattarsi a contesti domestici, industriali e a progetti di grande architettura.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    A "Prima serata" su TvA "Usura e mafia nel post-Covid"; Il progetto pilota della Fiera per il settore orafo

    Confindustria FM

Imprese