Industria Vicentina
12/02/2016

Palladio Group compie settant’anni e sbarca in Russia

Nel Salone d’onore della Basilica Palladiana, a Vicenza, la cerimonia dell’anniversario.



Palladio Group, azienda leader nel mercato italiano nel packaging secondario di farmaci e cosmetici e service provider nei settori dell’healthcare e della cosmetica compie settant’anni. Un anniversario importante per il gruppo vicentino che festeggia grandi risultati a livello internazionale. Oggi Palladio Group conta cinque stabilimenti – due in Veneto, uno a Dueville e uno a Thiene, uno in Toscana a Pontedera, e due all’estero, precisamente a Tullamore in Irlanda e a Vršac in Serbia.

Ed entro la fine dell’anno sarà operativo il sesto stabilimento del Gruppo a Obninsk, in Russia, con un fatturato di 75 milioni di euro.

Alla guida del Gruppo con sede a Dueville, Mauro Marchi, l’amministratore delegato rappresenta la terza generazione della famiglia e festeggerà insieme ai suoi 600 dipendenti l’importante anniversario con una cerimonia nella prestigiosa cornice della Basilica Palladiana a Vicenza.
“È incredibile pensare quanto l’azienda si sia evoluta da allora – racconta Marchi-. Una crescita avvenuta nel tempo attraverso molteplici acquisizioni e l’aumento della gamma di prodotti e servizi per i nostri clienti. Quello che non è mai cambiato in questi settant’anni, e che ci ha aiutato a crescere, è fare dell’eccellenza il nostro standard, prestando sempre grande attenzione all’innovazione e alla completa sostenibilità dei nostri processi. Ma l’azienda ha anche un’altra incredibile forza: le sue persone. E con questa iniziativa vogliamo festeggiare la nostra famiglia allargata, accendere i riflettori su questo senso di famiglia e sulla cultura aziendale”.

La storia dei Marchi è come quella di altre grandi famiglie venete. Una piccola società, nata nel 1946 con l’acquisizione di una quota della Tipolitografia Palladio. Pochi anni dopo Girolamo Marchi, con i figli Antonio, Aldo e Guido, dà vita alla Palladio Industria Tipolitografica. Nel 1980 l’azienda si trasferisce nel nuovo stabilimento di Dueville e nello stesso anno fa il suo ingresso in azienda l’attuale amministratore delegato, Mauro Marchi, figlio di Antonio e nipote del fondatore. Il resto è storia fatta di macchine e di lavoro. Intervallata da grandi acquisizioni come quella di Grafica Zannini e dell’Officina Farmaceutica Pharma Partners.

Un’azienda che non si ferma, e celebrare i 70 anni di vita vuole dire anche guardare al futuro. “La nostra crescita è legata sostanzialmente a tre fattori – spiega l’Ad di Palladio Group - le acquisizioni di altre aziende che ci hanno permesso di ampliare offerta produttiva ed expertise; gli investimenti sia a livello tecnologico che umano; l’impiego di un metodo di lavoro collaudato sinonimo di qualità e affidabilità dei risultati”.

Dal nuovo stabilimento in Russia a ricerca e innovazione, l’azienda vicentina guarda avanti con la telemedicina che sarà la chiave del sistema medico-sanitario del futuro e poiché il packaging svolge un ruolo all’interno di questo insieme deve essere in grado di interagire.
Per questo è stato concepito il programma Phuturemed, che ha ottenuto nell’edizione 2016 del DuPont Awards for Packaging Innovation, che ogni anno premia le soluzioni di packaging più innovative a livello mondiale, il prestigioso Silver Award.
Negli anni l’azienda è stata inoltre più volte premiata dai principali players farmaceutici come Bristol-Myers Squibb, Abbott, Johnson & Johnson farmaceutica.
Azienda all’avanguardia, Palladio Group, rappresenta l’eccellenza veneta, con profonde radici territoriali ed una vocazione fortemente competitiva.

LE TAPPE DI PALLADIO GROUP
1946: la Tipolitografia Raschi, attiva a Vicenza già dal 1873, viene ceduta dagli eredi del suo fondatore a Giovanni Battista Malaman. A fine anno, assume la denominazione di Società Industria Tipolitografia Andrea Palladio; entra come nuovo socio Girolamo Marchi.
1948: Girolamo Marchi, con i figli Antonio e Aldo, sottoscrive un aumento di capitale con il quale la famiglia assume il controllo dell’azienda.
1952: con l’aumentare del lavoro la S.I.T.A.P. si sposta in un nuovo stabilimento nella zona a est di Vicenza; cambia nome e diventa Palladio Industria Tipolitografica.
1954: inizia il rinnovamento tecnologico delle macchine da stampa, fustellatrici e piegatrici.
1980: l’azienda si trasferisce nel nuovo stabilimento di Dueville; nello stesso anno fa il suo ingresso in azienda Mauro Marchi (attuale amministratore delegato), figlio di Antonio e nipote del fondatore.
1996: viene aperto un secondo stabilimento a Thiene. La capacità produttiva raddoppia e il mercato del packaging si estende anche all’industria cosmetica.
2000: nasce la start-up ufficiale della divisione del foglietto illustrativo nel sito di Dueville.
2004: si realizza l’acquisizione di Grafica Zannini.
2011: viene ufficializzata la fusione tra Palladio e Grafica Zannini; nasce la Palladio Zannini Industrie Grafiche Cartotecniche.
2013: nell’ambito di una strategia di diversificazione delle proprie attività e servizi, Palladio Zannini assume il controllo dell’Officina Farmaceutica Pharma Partners.
2015: Palladio Zannini si rinnova e diventa Palladio Group. Le sedi in Serbia e in Irlanda, Zannini East e Zannini Ireland, diventando rispettivamente Palladio East e Palladio Ireland Packaging Solutions.
2016: la società compie 70 anni; entro la fine dell’anno sarà operativo il sesto stabilimento del Gruppo a Obninsk, in Russia.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    "Borsa lavoro": il reportage dell'incontro tra studenti e imprenditori, "Spirito di impresa": l'evento alle Distillerie Poli, Maps for Future: il 6 novembre appuntamento sulle competenze per il lavoro del futuro ospitato in Polidoro Spa

    Confindustria FM

Imprese