Industria Vicentina
IVApp
09/19/2018

D’orica presenta Treesure: unico gioiello al mondo ad unire arte orafa e seta 100% italiana

Nell’ambito di VIOFF sabato 22 settembre si terrà un evento di lancio con sfilata, performance e composizione musicale ispirata al codice genetico della seta.



Dopo le prestigiose anteprime alla Fashion Week di Milano e a Shenzen (Cina), sabato 22 settembre, presso la gioielleria Soprana nel loggiato inferiore della Basilica Palladiana di Vicenza, D’orica, azienda del distretto orafo vicentino fondata nel 1989 dai coniugi Giampietro Zonta e Daniela Raccanello, lancia ufficialmente a Vicenza il nuovo brand Treesure.

Si tratta di un unicum a livello mondiale in quanto rappresenta la sola collezione ad unire il più prezioso dei metalli, l’oro, con il più pregiato dei filati, la seta italiana. Prodotto, quest’ultimo che non esisteva più da oltre cinquant’anni in Italia e che D’orica ha letteralmente fatto rinascere con l’acquisto di una filandina degli anni Sessanta che ha consentito loro di ottenere una seta 100% italiana, l’unica certificata dalla Camera di Commercio.

Daniela Raccanello sottolinea: “Treesure per noi è qualcosa di davvero emozionante, qualcosa che, grazie a creatività, tecnologia e a una combinazione esclusiva di oro e seta, porta il DNA di D’orica e il DNA italiano in tutto il mondo”.

Questo accostamento eccezionale sarà quindi al centro della presentazione di Treesure, ospitato all’interno del programma VIOFF, il nuovo “fuori fiera” legato a VicenzaOro September 2018, che avrà un preludio a partire dalle 19.00, quando sarà possibile ammirare un'esposizione temporanea dei gioielli indossati da modelle.

Alle 21.00, poi, ci sarà il via ufficiale che è qualcosa più di una semplice sfilata, ma un vero proprio evento coronato da una performance di ballerine e di indossatrici delle scuole di danza Sinergie Contemporanee e Palladio Danza di Vicenza, che danzeranno sulla “Musica della Seta”, musica a 432 Hz realizzata da Stuart Mitchell e da Nicholas Caposiena partendo dal codice genetico della seta.

Per dare vita a Treesure, abbiamo dovuto ricostruire l’intera filiera serica partendo da zero – spiega Giampietro Zonta -, poiché la seta in Italia non esisteva più. Inizialmente ci avevano etichettato come dei folli, ma noi non volevamo arrenderci all’idea di dover acquistare dall’estero una materia prima che per secoli e secoli aveva edificato il nostro Paese ed era stata una delle icone della creatività e dell’eccellenza italiane. Così piano piano la follia è divenuta realtà e la nostra azienda è diventata ancora più internazionale e conosciuta. Oggi siamo felici di poter portare a VicenzaOro, dopo quattro anni di lavoro, una collezione di un centinaio di modelli Treesure realizzati con seta 100% italiana di diversi colori e impreziositi da elementi e rifiniture in oro. E poi siamo orgogliosi di poterla presentare nella nostra Vicenza, nel loggiato di un capolavoro palladiano”.

Il lancio di Treesure si realizzerà tra l’Opening Cocktail di VicenzaOro e il Video Mapping architetturale sulle pareti della Basilica Palladiana organizzato del Comune di Vicenza. “Quando diversi soggetti come il Comune, grazie all’assessore Silvio Giovine, VicenzaOro, con il direttore della divisione Jewellery & Fashion di IEG Marco Carniello e la gioielleria, grazie a Stefano Soprana, riescono a collaborare per realizzare un evento come questo, credo sia una cosa davvero positiva e preziosa non solo per il mondo dell’oro, ma anche per la città”, aggiunge Zonta.




© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    Brexit: l'incontro con l'Ambasciatore del Regno Unito, STEM: verso una nuova cultura tecnica per il Made in Italy, Manuela Di Centa a Palazzo Bonin Longare per il Mese della Formazione Niuko

    Confindustria FM

    Ascolta la rubrica radiofonica di Confindustria Vicenza

Imprese