Industria Vicentina
03/28/2019

Nuovo General Manager per Agco Breganze che fa il “boom” con la sua IDEAL

Nel 2019 un piano di produzione di 300 macchine la nuova mietitrebbia top di gamma.



È un vero proprio boom, oltre le già positive previsioni della vigilia, quello fatto registrare da Ideal, la mietitrebbia top di gamma che vede nello stabilimento breganzese di Agco il principale hub per alcuni dei principali mercati mondiali del settore. Sono infatti già 300 le macchine inserite nel piano di produzione del 2019 e in questo senso Bernd Hoffmann, il nuovo Vicepresidente e General Manager approdato in Agco Breganze a gennaio, non poteva attendersi di meglio. Non solo, infatti, il numero assoluto è eccezionale, ma la stragrande maggioranza è rappresentata da ordini retail.

Obiettivo per il prosieguo dell'anno: oltre a continuare la spinta nei mercati d'Europa, Nord America, Asia Pacifico, le regioni in cui - viste le vaste aree di coltivazione e i periodi di mietitura ristretti – IDEAL performa al massimo delle sue potenzialità; si vuole insistere anche sul servizio di assistenza su questo prodotto top che ha portato Agco Breganze dal coprire un mercato continentale a dover soddisfare una richiesta globale.

Non è un caso quindi che lo scorso febbraio il top management di Agco, Eric Hansotia, SVP Chief Operating Officer, Brad Arnold VP, Global Crop Cycle and Fuse Connected Services & Barry O’Shea, VP Product Line Leader, abbiano di visitare lo stabilimento di Breganze e toccare con mano gli importanti investimenti effettuati dal gruppo in Italia.
La visita ha inoltre previsto un incontro con tutti i dipendenti del plant durante il quale Barry O’Shea, ha ringraziato tutto il team di Breganze per l’eccellente lavoro svolto durante l'avvio della produzione di Ideal e ha riconfermato le prospettive di crescita relativa ai volumi di produzione.

La parola è poi passata a Brad Arnold che ha sottolineato l’importanza di sviluppare una mentalità che abbia come focus il cliente finale e di consegnare un prodotto di qualità, nei tempi stabiliti e con il giusto prezzo.
Infine Eric Hansotia ha messo in risalto i punti di forza dello stabilimento di Breganze, che sono la qualità del prodotto e l’eccezionalità del team che ha saputo raggiungere ottimi risultati e che, grazie agli investimenti effettuati dal gruppo, lo hanno reso centro di eccellenza per la produzione delle mietitrebbie.

Questi risultati e queste prospettive richiedono quindi un potenziamento dello stabilimento di Breganze, non a caso a inizio anno sono state stabilizzate in azienda ben 60 figure (arrivando ad un totale di 800 dipendenti) mentre altre 40 sono state inserite a tempo determinato. Si è reso quindi necessario implementare diversi progetti di sviluppo nell'ambito delle Risorse Umane, a partire dai piani di welfare, e di attrazione dei giovani. Ambito su cui Hoffman in prima persona, come ha dichiarato a Il Giornale di Vicenza, ha voluto prendere un impegno, preannunciando anche l'idea di strutturare un'Academy interna: “Vorremmo attirare i talenti del territorio”, visto che Agco è “un ambiente internazionale che può offrire un'esperienza straordinaria”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

TV e Radio

  • Confindustria Sette

    "Transformers: storie di trasformazione": l'Assemblea 2019 del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Vicenza, "Girls in STEM" il progetto del Gruppo Scuola di Confindustria Vicenza

    Confindustria FM

Imprese